750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Segui questo blog Administration + Create my blog
Post recenti

SPORT NEWS E SPORT LOCALE Napoli, pista Chelsea per Koulibaly. Mertens, è la vigilia dell'addio Scadenza tra poche ore, ma il belga spera nel rinnovo in azzurro

29 Giugno 2022 , Scritto da Angela Cecere Con tag #SPORT NEWS E SPORT LOCALE

SPORT NEWS E SPORT LOCALE Napoli, pista Chelsea per Koulibaly. Mertens, è la vigilia dell'addio Scadenza tra poche ore, ma il belga spera nel rinnovo in azzurro

INSERITO DA ANGELA CECERE Napoli. Anche il Chelsea su Kalidou Koulibaly. Il club londinese è chiamato a ridefinire la difesa dopo gli addii di Antonio Rudiger e Andreas Christensen e pensa al senegalese. Il futuro del leader azzurro resta un rebus. Come in altri casi, prosegue l'altalena emotiva e probabilmente la prima parte del ritiro di Dimaro-Folgarida risulterà spartiacque nella decisione finale. Il Chelsea guarda con attenzione a Milan Skriniar e Matthijs de Ligt, ma Inter e Juventus hanno richiesto cifre ben oltre i 70 milioni di euro per una eventuale cessione. Inoltre, su Skriniar il PSG appare in netto vantaggio. Koulibaly, che ha un contratto in scadenza nel 2023, è decisamente più semplice come pista per i Blues. La valutazione azzurra non cambia: il Napoli chiede 40 milioni per il cartellino del leader difensivo, che sarà il capitano in caso di permanenza all'ombra del Vesuvio. Da una parte il rinnovo o la conferma fino a fine contratto, dall'altra il rischio di perdere un'altra pedina importante a parametro zero: un aspetto che il club di Aurelio De Laurentiis sta valutando anche per Fabian Ruiz. Ultime ore da azzurro, almeno per il momento, invece, per Dries Mertens, come per David Ospina: contratti in scadenza il 30 giugno, ma il belga spera sempre in un punto d'incontro e nella conferma nel club partenopeo.

OTTO PAGINE

Mostra altro

SPORT NEWS E SPORT LOCALE Avellino su Celiento, opportunità di mercato dal Bari Torna forte il nome del difensore centrale, che ha affrontato i lupi al "Partenio-Lombardi"

29 Giugno 2022 , Scritto da Angela Cecere Con tag #SPORT NEWS E SPORT LOCALE

SPORT NEWS E SPORT LOCALE Avellino su Celiento, opportunità di mercato dal Bari Torna forte il nome del difensore centrale, che ha affrontato i lupi al "Partenio-Lombardi"

INSERITO DA ANGELA CECERE Avellino.  Daniele Celiento nel mirino dell'Avellino: è questa la prospettiva per una delle caselle over della difesa. Gli irpini guardano al profilo del centrale napoletano, classe '94, protagonista con il Bari (scadenza contratto 2023) nella vittoria del campionato con la promozione dei biancorossi in Serie B con 21 presenze nel girone C e una crescita costante lungo la stagione, vissuta da titolare, in particolar modo da novembre a gennaio (90 minuti di impiego anche nel big match, Avellino-Bari 1-1 del 6 dicembre scorso). Celiento, emerso nei rumors di mercato per la società biancoverde a inizio mese e che torna con forza nello scenario, fu già nelle idee del direttore sportivo, Enzo De Vito, esattamente dieci anni fa, quando il difensore era in uscita dal settore giovanile del Napoli. Tra i due club sarà contatto diretto nei prossimi giorni: il Bari del ds Ciro Polito è chiamato al lavoro di equilibrio tra le entrate e le uscite dopo il ritorno in B. L'Avellino potrebbe pensare anche a qualche altra pedina in aggiunta al nome di Celiento, impiegato in una difesa a 4 nell'ultimo campionato.

OTTO PAGINE

Mostra altro

SEZ. CULTURA E SPETTACOLI Ascolti Tv 28 giugno 2022, bene Fedez e Nek. Paperissima sorpassa, Filorosso non sfonda. Che nostalgia Italia-Brasile 3-2

29 Giugno 2022 , Scritto da Angela Cecere Con tag #SEZ. CULTURA E SPETTACOLI

SEZ. CULTURA E SPETTACOLI Ascolti Tv 28 giugno 2022, bene Fedez e Nek. Paperissima sorpassa, Filorosso non sfonda. Che nostalgia Italia-Brasile 3-2

INSERITO DA ANGELA CECERE Ascolti del 28 giugno 2022 in prima serata la sfida tra due film in prima tv free vede prevalere di poco C’era una volta… a Montecarlo su Rai1 con una media di 2.431.000 spettatori pari al 15,1% nei confronti di Sono Solo Fantasmi con Christian De Sica che su Canale 5 è stato visto da una media di 2.049.000 spettatori pari al 13% di share. Su Italia 1 – dalle 18.56 alle 0.12 – il concerto LoveMi da piazza del Duomo a Milano con Fedez mattatore 1.440.000 (10%). Su Rai2 – dalle 21.32 alle 0.11 – la prima puntata del nuovo talent Dalla Strada al Palco con Nek 1.045.000 (7,5%). Su La7 G’olè! Il documentario sui Mondiali dell’82 vinti dall’Italia 635.000 (4%) con a seguire la telecronaca di Nando Martellini di Italia-Brasile 3-2 vista e rivista da una media di 257.000 spettatori con il 3,4% di share. Su Rai3 il debutto di Filorosso, il programma di approfondimento condotto da Giorgio Zanchini, affiancato dall’ex iena Roberta Rei, non emoziona 583.000 (4%). Su Rete4 il documentario Dynasties L’avventura della vita 535.000 (3,5%). Sul Nove il film Shooter 388.000 (2,7%). Su Tv8 il film Il Tesoro dell’Amazzonia 285.000 (1,8%). In fascia Access Prime Time sorpasso di Paperissima Sprint nei confronti di Techetechetè: 2.793.000 spettatori con share del 16,2% per il programma di Canale5 contro 2.714.000 (15,7%) di Rai1. Su Rai3 Generazione Bellezza 783.000 (4,9%) e Un Posto al Sole 1.356.000 (7,8%). Su La7 Otto e Mezzo 1.316.000 (7,7%). Su Rete4 Controcorrente 813.000 (5%) e 979.000 (5,6%). Su Rai2 Tg2 Post 740.000 (4,2%). Su Tv8 Celebrity Chef 459.000 (2,7%). Sul Nove Deal With It Stai al Gioco 262.000 (1,5%). Nel Preserale su Rai1 vola Reazione a Catena 3.601.000 (27.8%). Su Canale 5 la replica di Avanti un Altro! 2.036.000 (16,2%). Su Rai2 Drusilla e l’Almanacco del Giorno Dopo 507.000 (3,4%). Su Rai3 le news dei Tgr 1.860.000 (13,6%). In seconda serata su Rai1 Porta a Porta 1.048.000 (9,3%) e 534.000 (10,1%). Su Canale 5 il Tg5 Notte 652.000 (6,7%). Su Rai 3 Tg3 Linea Notte 324.000 (5,1%). Su Rai2 Speciale Let’s Play! 221.000 (4,9%). Su Italia1 Halloween 323.000 (8,3%). Su Rete4 Assassins 129.000 (2,5%).

LEGGO

Mostra altro

SEZ. CULTURA E SPETTACOLI Giallini, Rocco Schiavone su Rai1? Una scelta sbagliata È una rete che non amo, i giovani seguiranno su piattaforma

29 Giugno 2022 , Scritto da Angela Cecere Con tag #SEZ. CULTURA E SPETTACOLI

 SEZ. CULTURA E SPETTACOLI Giallini, Rocco Schiavone su Rai1? Una scelta sbagliata È una rete che non amo, i giovani seguiranno su piattaforma

INSERITO DA ANGELA CECERE "Rocco Schiavone su Rai1? Non la trovo una scelta giusta è sempre stata una serie trasgressiva e non so quanto possa piacere al pubblico di quella rete. E poi Rai1 non la vedo mai, le cose che fanno non mi fanno impazzire". Così a Taormina Marco Giallini, protagonista di questa serie di culto tratta dalle opere letterarie di Antonio Manzini. L'attore, al Festival di Taormina dove ha presentato La mia ombra è tua, film di Eugenio Cappuccio dall'omonimo romanzo di Edoardo Nesi (La nave di Teseo) in sala con 01 e che racconta anche del confronto-scontro generazionale, ha poi aggiunto: "È la serie più seguita di sempre dai giovani diplomati e laureati, ma ho fiducia che alla fine, come è già accaduto, i ragazzi mi continueranno a seguire in piattaforma". E dall'attore romano, noto per la sua naturale schiettezza, anche una presa di posizione forte sullo scontro-incontro nel film di Cappuccio che c'è tra il suo personaggio di Vittorio Vezzosi, sulfureo e fascinoso scrittore da un solo romanzo, ed Emiliano (Giuseppe Maggio), classe 1997, un ragazzo che "ha sempre vissuto in un bozzo". "La nostra generazione non è il male assoluto - dice rivolto a Giuseppe Maggio che aveva fatto notare come giovani come lui non trovano oggi lavoro -. Io ho fatto del mio meglio per lasciare qualcosa di buono. Non ho fatto niente di male e non ho lasciato solo merda. Sono di una generazione di mezzo se no avrei fatto anche io la lotta politica. La nuova generazione dovrebbe combattere come hanno fatto prima di loro invece di seguire gli influencer. Dico ai miei figli, che sono bravissimi ragazzi, di non seguire troppo queste cose. Noi eravamo divisi generazionalmente tra Merola e Led Zeppelin, ora non c'è più scontro generazionale, giovani e vecchi sono tutti sui social, e dicono tutti la stessa cosa: 'Ecco ci sono anche io e ho fatto questo e quest'altro'. Tutto questo mi fa davvero schifo". Tornando al film, Emiliano è un giovane studioso con una mission, quella di capire se davvero Vezzosi stia scrivendo finalmente il nuovo romanzo mentre quest'ultimo è alle prese con la stagione dei bilanci e non ci pensa proprio. Non solo, lo scrittore maledetto, tra cocaina e altre trasgressioni, ha voglia di rivedere quello che considera il suo unico amore, Milena (Isabella Ferrari), una donna che non sente da oltre trenta anni.CDa qui un viaggio attraverso l'Italia fino a Milano di questa improbabile coppia composta da un venticinquenne-vecchio, appena laureato con il massimo dei voti in Lettere Antiche, e uno scrittore sessantenne-giovane, un eremita che vive ancora della fama del suo unico libro: I lupi dentro. "Quando mi hanno contattato per questo ruolo - dice Isabella Ferrari - ho capito che il mio personaggio non era affatto fragile. Anzi, Milena è una donna con una grande autostima, un simbolo dell'amore e anche una donna di quegli anni Ottanta in cui sono diventata famosa e di cui sono un ottimo vintage". "Il romanzo di Nesi, da cui il film è tratto, mi ha molto aiutato nel passaggio all'opera cinematografica - dice Cappuccio -. Con gli attori ho tentato di costruire il ritratto di due fragilissimi maschi d'oggi, separati da oltre trent'anni di sostanziale incomunicabilità colpevole, due tipi 'interrotti' che, chilometro dopo chilometro, divengono 'maestri speculari' del reciproco salto nel vuoto di una nuova Età personale. Alla ricerca, sostanzialmente, di amore ed equilibrio". Infine, un esuberante Giallini, parla de L'odore della notte, diretto dal grande Caligaris. "È un film che ha cambiata la mia vita, un grande film. A lui hanno dedicato una piazza ad Ostia a me. Chissà - dice ridendo - la dedicheranno a Tor Lupara".Il film prodotto da Fandango con Rai Cinema ha nel cast anche: Sidy Diop, Claudio Bigagli, Leopoldo Mastelloni, Miriam Previati e Alessandre Acciai.

ANSA

Mostra altro

SEZ. VARIE NEWS Google, da ottobre chiude Hangouts in favore di Chat A luglio le prime notifiche poi dismissione completa

29 Giugno 2022 , Scritto da Angela Cecere Con tag #SEZ. VARIE NEWS

SEZ. VARIE NEWS Google, da ottobre chiude Hangouts in favore di Chat A luglio le prime notifiche poi dismissione completa

INSERITO DA ANGELA CECERE A partire da oggi, Google invierà messaggi a chi usa l'app Hangouts su dispositivi mobili per ricordare di passare a Google Chat entro ottobre. Tra qualche mese infatti, la società chiuderà il servizio di messaggistica lanciato nel 2016.  "Abbiamo grandi ambizioni per il futuro di Chat, nel corso dei mesi ci saranno sempre più novità" spiega l'azienda. Non è il primo prodotto che viene chiuso senza un largo preavviso da parte del colosso americano. Prima di Hangouts era toccato al social network Plus, uno dei tanti finito in un sito, Killed by Google, creato apposta per tenere traccia dei progetti terminati negli anni, ad oggi centinaia, compresi i servizi più tecnici per gli sviluppatori web. Google osserva che, sebbene incoraggi tutti a passare a Chat, Hangouts in versione web continuerà a essere disponibile fino alla fine dell'anno. Gli utenti vedranno un avviso almeno un mese prima del reindirizzamento della versione via browser a Google Chat. Big G afferma che il passaggio alla nuova app offrirà un modo migliore per le persone di connettersi e collaborare con gli altri. Al suo interno, è possibile modificare documenti, presentazioni e fogli di calcolo. Chat consentirà inoltre di accedere a Spaces, un luogo dedicato alla collaborazione basata su argomenti. L'annuncio arriva dopo che Google aveva dichiarato nell'ottobre del 2020 che avrebbe consentito a tutti di migrare da Hangouts a Chat gratuitamente. Quest'ultimo doveva essere un servizio di messaggistica simile a Slack per utenti aziendali, ma da allora è stato esteso a chiunque proprio in vista della dismissione della piattaforma precedente.

ANSA

Mostra altro

SEZ. POLITICA M5s: Draghi: "Ho parlato con Conte, ci chiariremo presto" "Il governo non rischia", ha detto il premier

29 Giugno 2022 , Scritto da Angela Cecere Con tag #SEZ. POLITICA

SEZ. POLITICA M5s: Draghi: "Ho parlato con Conte, ci chiariremo presto" "Il governo non rischia", ha detto il premier

INSERITO DA ANGELA CECERE "Ci siamo parlati con Conte poco fa, abbiamo cominciato a chiarirci, ci risentiamo domani per vederci al più presto. Il governo non rischia". Lo ha detto il premier Mario Draghi a margine del vertice Nato a Madrid. "Ma cos'è questa cosa di Draghi e Conte...". Così il garante del M5s Beppe Grillo, lasciando il Senato. Quando gli è stato domandato se è grave che il premier Mario Draghi parli male del presidente del Movimento Giuseppe Conte, da dietro il finestrino dell'auto Grillo ha fatto un gesto con la mano come a dire 'ma cosa state dicendo'. Grillo dovrebbe rientrare all'hotel Forum dove alle 16.30 ha in programma un incontro con la delegazione del Movimento al governo. "Vorrei precisare che Grillo mi aveva riferito di queste telefonate, vorrei chiarire che siamo una comunità, lavoriamo insieme. Lo trovo sinceramente grave che un premier tecnico che ha avuto da noi investitura, si intrometta nella vita di forze politiche che lo sostengono per altro"aveva detto il presidente del M5s Giuseppe Conte, dicendosi "sconcertato" in riferimento alle voci su una richiesta di Draghi a Grillo di rimuovere Conte. "Il nostro atteggiamento, che ho sempre definito leale, costruttivo, corretto nei confronti del governo, non cambia neppure di fronte a episodi che reputo così gravi. Perché il nostro obiettivo non è sostenere Draghi, il nostro obiettivo è sostenere e tutelare gli interessi degli italiani". Lo ha detto il presidente del M5s Giuseppe Conte.

ANSA

Mostra altro

SEZ. ECONOMIA Borsa Milano cede (-1%), giù Unicredit, greggio spinge Eni Spread sotto i 188 punti, contrastati titoli e diritti Saipem

29 Giugno 2022 , Scritto da Angela Cecere Con tag #SEZ. ECONOMIA

SEZ. ECONOMIA Borsa Milano cede (-1%), giù Unicredit, greggio spinge Eni Spread sotto i 188 punti, contrastati titoli e diritti Saipem

INSERITO DA ANGELA CECERE MILANO, Piazza Affari appare debole nell'ultima mezz'ora di scambi, con l'indice Ftse Mib in calo dell'1,06% a 21.865 punti. Scende a 187,6 punti il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi, infrangendo al ribasso la soglia dei 188 punti, con il rendimento annuo italiano in calo di 15,9 punti base al 3,384% dopo la "gradualità" sul rialzo dei tassi confermata dalla presidente della Bce Christine Lagarde.  Prevalgono i segni meno sul paniere dei grandi titoli, con Saipem (+5,28%) ed i relativi diritti sull'aumento di capitale da 2 miliardi (-67,65%) contrastati, per compensare lo sconto del 30% sul prezzo teorico ex-diritto (Terp). Sotto pressione Cnh (-4,67%), Stellantis (-3,17%), Exor (-2,9%) e Ferrari (-2%), che soffrono insieme all'intero comparto auto in Europa. Nuovo terremoto per Mps (-9,18%), sull'onda lunga del Piano che prevede un aumento di capitale da 2,5 miliardi ed un taglio del 20% del personale. Deboli Unicredit (-2,13%), Bper (-1,69%) e Intesa (-1,38%), cauta invece Banco Bom (-0,14%).  Difficoltà per Stm (-2%) insieme ai rivali europei, mentre salgono Eni (+1,27%), spinta dal rialzo del greggio (Wti +0,85% a 112,71 dollari al barile) e del gas (+8,19% a 139,75 euro al MWh). Bene Recordati (+%), Moncler (+0,66%) e Snam (+0,6%). Poco mossa Iveco (+0,17%)

ANSA
   

 

Mostra altro

SEZ. DISABILITA NEWS Persone con disabilità e caregiver familiari: meno schede e più sostegni reali

29 Giugno 2022 , Scritto da Angela Cecere Con tag #SEZ. DISABILITA NEWS

SEZ. DISABILITA NEWS Persone con disabilità e caregiver familiari: meno schede e più sostegni reali

INSERITO DA ANGELA CECERE Nell’apprezzare la disponibilità del Comune di Roma e della Regione Lazio, che hanno sospeso la somministrazione di quella scheda di autovalutazione dei caregiver familiari tanto contestata nei giorni scorsi, la Federazione FISH Lazio chiede un confronto immediato con le Amministrazioni, «finalizzato a una profonda revisione degli strumenti di rilevazione dei bisogni, rendendo le organizzazioni delle persone con disabilità e dei loro familiari parte attiva in materia di valutazione, autovalutazione e redazione dei progetti personalizzati». In estrema sintesi: meno schede e più sostegni reali!«Nel confermare la preoccupazione espressa in questi giorni dalle organizzazioni rappresentative dei caregiver familiari riguardo “il rispetto per la differenza e l’accettazione delle persone con disabilità come parte della diversità umana e dell’umanità stessa” e la necessità di “promuovere una percezione positiva ed una maggiore consapevolezza sociale nei confronti delle persone con disabilità”, apprezziamo la disponibilità espressa sia dal Comune di Roma che dalla Regione Lazio con la sospensione della somministrazione della scheda di autovalutazione dei caregiver CBI (Caregiver Burden Inventory)»: è quanto si legge in una nota diffusa dalla FISH Lazio (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), a proposito della contestata scheda inviata ai caregiver familiari dal Comune di Roma e da quello di Nettuno (Roma) della quale ci siamo occupati più volte in questi giorni, dando anche vita a un dibattito fatto di opinioni diverse (si vedano nella colonnina a destra i nostri contributi dedicati a tale tema). «A questo punto – dichiarano dalla Federazione laziale – auspichiamo l’avvio di un confronto immediato con le Amministrazioni, finalizzato a una profonda revisione degli strumenti di rilevazione dei bisogni (compreso il ritiro della scheda) e delle modalità operative di collaborazione con le organizzazioni delle persone con disabilità e dei loro familiari. Il ruolo di queste ultime, infatti, non dovrebbe limitarsi alla concertazione o co-programmazione, bensì essere parte attiva in materia di valutazione, autovalutazione e redazione del progetto personalizzato, parte attiva nella co-progettazione di nuove metodologie e strumenti operativi, come previsto dall’articolo 7, comma 4 della recente Legge Regionale del Lazio 10/22».«Non è pertanto più rinviabile – concludono dalla FISH Lazio – il coinvolgimento delle organizzazioni delle persone con disabilità e dei loro familiari nella realizzazione degli interventi, in quanto le competenze non sono solo professionali. Il ruolo di affiancamento nella valutazione e redazione del progetto personalizzato si ritiene debba essere svolto da soggetti che non abbiano implicazioni rispetto alle responsabilità di finanziamento e di erogazione di servizi, ma bensì da chi, attraverso una relazione di conoscenza e di fiducia, possa esprimere e progettare sostegni ai reali bisogni della persona con disabilità e del familiare/caregiver che se ne prende cura». (S.B.)

SUPERANDO

Mostra altro

GIUGLIANO NEWS Giugliano. Beccato mentre dà fuoco a rifiuti speciali, uomo finisce in manette

29 Giugno 2022 , Scritto da Angela Cecere Con tag #GIUGLIANO NEWS

GIUGLIANO NEWS Giugliano. Beccato mentre dà fuoco a rifiuti speciali, uomo finisce in manette

INSERITO DA ANGELA CECERE A Giugliano i Carabinieri della sezione radiomobile della locale compagnia hanno arrestato per combustione illecita di rifiuti un 73enne incensurato del posto. Ieri sera una pattuglia dell’esercito italiano impiegata per il servizio noto come “Terra dei fuochi” nella zona Asi della città a nord di Napoli ha allertato il 112 per un incendio che si era sviluppato in una vasta area di un terreno agricolo. I militari sono intervenuti nel lotto e sorpreso l’anziano – proprietario del terreno – mentre alimentava l’incendio di sterpaglie e di diversi rifiuti speciali. Le fiamme sono state domate dai vigili del fuoco che sono successivamente intervenuti mentre l’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

INTERNAPOLI

Mostra altro

CASERTA E PROVINCIA NEWS Diventa realtà il documento di valorizzazione paesaggistica dei Regi Lagni Due tasselli fondamentali nella costruzione del Cis “Da Terra dei fuochi a Giardini d’Europa

29 Giugno 2022 , Scritto da Angela Cecere Con tag #CASERTA E PROVINCIA NEWS

CASERTA E PROVINCIA NEWS Diventa realtà il documento di valorizzazione paesaggistica dei Regi Lagni Due tasselli fondamentali nella costruzione del Cis “Da Terra dei fuochi a Giardini d’Europa

INSERITO DA ANGELA CECERE È una data storica perché finalmente si lavorerà per restituire alla Campania il bene comune Regi Lagni Caserta. Il Consorzio Generale di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno stamane ha apposto altri due tasselli fondamentali nella costruzione del Cis “Da Terra dei fuochi a Giardini d’Europa”: è stato affidato ad Andreas Kipar https://www.floornature.it/andreas-kipar-8041/  l’aggiornamento del documento di valorizzazione paesaggistica dei Regi Lagni ed è stato costituito il “Tavolo di amministrazione veloce” per rendere agevole il percorso autorizzativo delle opere e degli interventi che dovranno essere implementati lungo tutto l’asta valliva dei Regi Lagni. “Abbiamo affidato al grande architetto paesaggista, Andreas Kipar, l’aggiornamento del documento di valorizzazione paesaggistica dei Regi Lagni – dichiara Francesco Todisco commissario dell’ente - Dal punto di vista operativo, vuol dire che entro fine settembre avremo la base su cui costruire la gara per affidare l’incarico di progettazione per il primo intervento di risanamento idraulico paesaggistico dei Regi Lagni. È una data storica perché finalmente si lavorerà per restituire alla Campania il bene comune Regi Lagni”. Il commissario Todisco inoltre sottolinea: “Stamane abbiamo anche riunito intorno allo stesso tavolo tutti i dirigenti degli enti che, per competenza, dovranno esprimere i pareri necessari alla realizzazione del Cis: Autorità di Distretto dell’Appennino meridionale con la Segretaria Generale, Vera Corbelli; l’Arpac con il Direttore Generale, Stefano Sorvino; il Direttore Generale della Difesa Suolo della Regione Campania, Michele Palmieri; il Direttore Generale dell’Agricoltura della Regione Campania, Mariella Passari; il Direttore Generale del Governo del Territorio della Regione Campania, Romeo Gentile; il Direttore Generale della Protezione Civile regionale; Italo Giulivo; i rappresentanti della Città Metropolitana di Napoli e delle Province di Caserta e di Avellino; l’Agenzia di Sviluppo dell’Area Nolana”. È stato così di fatto costituito, un “Tavolo di Amministrazione Veloce” che affronterà le singole questioni di competenza di questi enti. “Ne abbiamo affrontati solo alcuni e per titolo che incideranno tantissimo in questo processo di ridisegno di questo pezzo della Campania – sottolinea il commissario Todisco - la gestione dei sedimenti (che potrebbero essere utilizzati nel ripascimento delle coste o nel risanamento delle cave); la gestione delle acque reflue dei depuratori che potrebbero essere utilizzate a fini irrigui; la connessione con il piano di eradicazione delle brucellosi e con il masterplan del litorale Domizio”. Il tavolo di amministrazione veloce sarà a disposizione di ogni singolo Comune beneficiario di finanziamenti del Cis per evitare lungaggini burocratiche e per affrontare a monte e non a valle le questioni che si porranno. “Stiamo provando a scrivere un’altra pagina della storia di questo territorio – conclude il commissario dell’ente - questi due tasselli assieme alla partecipazione civica su cui lavoreremo nei prossimi giorni attraverso specifici incontri con le associazioni sono essenziali per il perseguimento di questo obiettivo”.

OTTO PAGINE

Mostra altro